Implantologia computerizzata

Implantologia senza bisturi:
uno studio all'avanguardia a Barletta

Si tratta della più grande e innovativa scoperta in campo implantologico dell’ultimo decennio, ma è bene precisare sin dall’inizio che questa tecnica non è proponibile o consigliata a tutti i pazienti: solo a seguito di un serio esame preliminare dello stato di salute del paziente, delle condizioni ossee mediante adeguati esami radiografici TAC DentaScan, e uno studio del suo cavo orale mediante modelli di gesso, sarà possibile proporla. 
L'implantologia guidata e computer assistita risulta a oggi la tecnica meno invasiva rispetto alle tecniche chirurgiche tradizionali. 
Prenota una visita

Le potenzialità dell'implantologia senza bisturi

Questa metodica permette al chirurgo di posizionare gli impianti dentali nelle creste ossee senza bisogno del bisturi, cioè senza incidere le gengive e senza bisogno di punti di sutura e con assoluta precisione.

Ne consegue il grande vantaggio che il paziente non avrà alla fine dell’intervento di implantologia ne dolore ne gonfiore. L’Implantologia senza bisturi prevede per ogni singolo caso, come abbiamo detto in precedenza, un esame TAC necessario per la ricostruzione in 3d dell’arcata interessata.

Questo esame TAC viene poi trasferito ad un esperto qualificato, che, dopo averlo acquisito in digitale con un apposito programma 3D, effettuerà la ricostruzione in 3d dell’arcata interessata. Il chirurgo a questo punto potrà eseguire al computer il piano di trattamento, simulando l’intervento, avendo davanti la rappresentazione digitale in 3D delle creste ossee, potrà scegliere il tipo, la dimensione, il numero e i punti esatti delle arcate mascellari in cui inserire con precisione millimetrica gli impianti.
radiografia di paziente vista da monitor di computer

La dima chirurgica

I dati di questa simulazione vengono spediti a un apposito centro nel quale viene costruita, passando dal virtuale al reale, una dima chirurgica. 

La dima chirurgica è una mascherina in resina che verrà posizionata perfettamente sull’arcata del paziente al momento dell’intervento implantologico.
Questa mascherina presenta dei fori a forma di piccolo tubo attraverso i quali verranno inseriti gli impianti nella posizione esatta prevista, quindi senza un’incisione della gengiva, ma solo attraverso un piccolo foro e senza bisogno di punti di sutura.
Ulteriore vantaggio di questa metodica è dato dalla conoscenza dell’esatta collocazione degli impianti ancor prima del loro effettivo inserimento nelle creste ossee.
Questa conoscenza darà la possibilità al laboratorio odontotecnico di costruire in anticipo la protesi provvisoria fissa, rendendo così possibile per il dentista l’applicazione della protesi dentaria sugli impianti appena finito l’intervento.

Il paziente potrà quindi, in un giorno solo, uscire dallo studio, senza dolore nè gonfiore e con tutti i suoi nuovi denti.
Questa metodica è particolarmente indicata, qualora siano presenti i requisiti, a soggetti cardiopatici, diabetici o soggetti a terapie anticoagulatanti.

 Quali sono i vantaggi

  • Assoluta precisione nel posizionamento della protesi
  • Necessità di un solo intervento chirurgico
  • Minor durata dell’operazione
  • Dosaggio ridotto di anestetico
  • Niente bisturi né punti di sutura
  • Ridotto sanguinamento
  • Assenza di ematomi ed edemi
  • Facilità nel rilevare le impronte dentarie
  • Possibilità di installare denti provvisori stabili e perfetti per riprendere immediatamente una vita normale
  • Basso rischio di infezioni postoperatorie
  • Bassissimo peso sociale poiché, mediamente, il soggetto perde un solo giorno lavorativo
render a computer di implantologia dentale su paziente

Per ricevere maggiori informazioni riguardo l'implantologia computerizzata compilate il modulo di contatto

Vai al modulo
Share by: