CHIRURGIA

Canini inclusi


CANINI INCLUSI

I canini inclusi si trovano molto più frequentemente nell’arcata superiore che in quella inferiore. Superiormente si presentano più spesso nella zona palatale dell’arcata con un rapporto di 3:1 rispetto alle zone vestibolari.Inferiormente il canino incluso generalmente si trova sulla superficie vestibolare della mandibola (di rado lingualmente). Più interessato alla patologia il sesso femminile, probabilmente perché le ossa del cranio del mascellare e della mandibola nella donna sono di solito più minute che nell’uomo.


CAUSE

Fattori predisponenti all’inclusione dei canini, specie i superiori sono:

  • La durezza dell’osso palatale più denso di quello alveolare, che sul bordo può opporre maggiore resistenza a un canino in crescita;
  • La durezza e lo spessore del tessuto mucoperiosteo palatino;
  • La maggiore distanza che il canino deve percorrere rispetto agli altri denti per raggiungere il bordo gengivale, con la radice che spesso finisce di crescere precocemente prima dell’eruzione esaurendo la spinta di sviluppo apicale troppo presto;
  • Perdita precoce dei canini decidui per carie;
  • Riassorbimento ritardato della radice del canino deciduo;
  • Diametro mesiodistale del permanente più grande rispetto al deciduo;
  • I canini in genere spuntano tra gli altri denti già in occlusione, lottando per lo spazio con i secondi molari, sono gli ultimi a crescere e spesso non hanno più spazio sufficiente.

TRATTAMENTI

Nella maggior parte dei casi i canini inclusi possono essere recuperati ortodonticamente, previa esposizione chirurgica della corona.

Presso il Nostro studio è possibile disincludere canini (così come altri denti inclusi) attraverso una terapia ortodontica assolutamente invisibile e senza l’uso di brackets.

Nelle fasi intermedie di trattamento viene applicato un guscio provvisorio mantenuto sempre da un filo posizionato sulla superficie dei denti per non avere mai la sensazione per chi ci guarda dall’esterno di non avere un dente.In rari casi, nei quali i canini siano posizionati in condizioni sfavorevoli al recupero ortodontico, è necessaria invece la loro estrazione. 

Tuttavia la loro assenza in arcata può essere mascherata attraverso terapie cosmetiche altamente estetiche o mediante l’utilizzo di impianti che oltre a ridare armonia al sorriso, e quindi al volto, consentono un totale recupero funzionale.