TERAPIE MODERNE

Disturbi di deglutizione


GNATOLOGIA 

CURA DI DISTURBI E FASTIDI ALLA MANDIBOLA

La gnatologia è una branca piuttosto recente dell’odontoiatria che studia la fisiologia, la patologia e le funzioni della mandibola e pertanto studia i rapporti tra i mascellari, i denti, le due articolazioni temporo-mandibolari, i muscoli che muovono i mascellari e il sistema nervoso che comanda quei muscoli, compresa la lingua. È innegabile che quello dei disturbi posturo-occlusali sia un campo di studio complesso e relativamente recente e soltanto attraverso un approccio sinergico con altre discipline mediche (ortopedia, chiropratica, osteopatia, kinesiologia) l’odontoiatra sarà in grado di definire un nuovo approccio diagnostico e terapeutico, avvalendosi anche di apparecchiature come le pedane stabilometriche e gli elettromiografi.

 

Malocclusione: sintomi e soluzioni

Spesso un dente storto, un’otturazione alta o un ponte non perfetto causano uno spostamento minimo della mandibola: la muscolatura masticatoria comincia allora a contrarsi e le articolazioni temporo mandibolare (ATM) a lavorare male. 

I primi sintomi possono essere:

  • denti consumati
  • gengive retratte 
  • muscoli del collo doloranti
  • strani rumori alle ATM
  • cefalee
  • problemi all’udito e all’equilibrio

Spesso gli otorinolaringoiatri, dopo aver escluso qualunque causa pertinente, consigliano ai pazienti che si erano rivolti a loro di consultare un dentista che si occupi di gnatologia. 

Se la malocclusione persiste si possono avere problemi posturali con mal di schiena, formicolii alle dita delle mani e sciatalgie.

  1. È necessario ritrovare la corretta posizione della mandibola rimodellando i denti (o le otturazioni o le capsule) che hanno dei “precontatti” fino a ottenere un perfetto equilibrio. 
  2. Ovviamente se i denti non combaciano perfettamente perché sono disallineati o se mancano degli elementi dentari a causa di precedenti estrazioni, occorre prima riabilitare protesicamente o con apparecchiature di ortodonzia la masticazione.
  3. A questo punto si può passare all’equilibratura: per fare questo è necessario applicare un bite, cioè una mascherina fatta su misura che fa dimenticare alla mandibola la posizione “abituale patologica” che assume: solo così sarà possibile trovare i precontatti ed eliminarli con una metodica molto precisa che si chiama “molaggio selettivo”.

Il Tao Patch

I Dispositivi Tao Patch migliorano la postura ed il movimento articolare migliorando la propriocezione. È un dispositivo medico sperimentato in doppio cieco randomizzato, utilizzato nello sport per la prestazione ed il recupero, nei disordini del movimento, per le disfunzioni dell’ATM. Tutto quello che è interconnesso con il sistema posturale può avere dei miglioramenti misurabili subito con TAOPATCH. Questa interazione apporta migliorie e benessere in diversi aspetti della salute, ottimizzando il movimento senza alcun rilascio di sostanze chimiche al corpo.

Gli sviluppi di questa moderna terapia, che può essere integrata con successo in svariati ambiti della medicina, trovano sempre più applicazioni anche in campo odontoiatrico. Notevoli benefici sono infatti riscontrati nell'ottimizzazione dell'occlusione, modificando il contatto, il movimento dell’articolazione stessa, un reclutamento più uniforme della muscolatura dell’ATM. Questo può ridurre dolori e tensioni e i cambiamenti sono misurabili subito. I dispositivi Tao Patch vengono applicati tramite nastro cerotto sulla cute in determinati punti specifici scelti in base al risultato che si vuole ottenere. I dispositivi possono poi essere igienizzati, spostati e riutilizzati su diversi pazienti per diverse terapie per 2 anni.

L’utilizzo di questa tecnologia e subordinato alla formazione ufficiale Tao Patch sulle metodiche d’uso.